SEIKO SKX007J UNBOXING ITA

Ecco l’unboxing del mio nuovo orologio uno splendido SEIKO SKX007J.
La mia nuova passione si sta rivelando molto esosa, non ai livelli della mia mania di acquistare sempre un nuovo smartphone, ma certamente molto appagante.

Seiko SKX007J, o più comunemente 007.E’ il diver automatico entry-level di casa Seiko e si riallaccia, nel design, alla tradizione di questo marchio che risale fino al lontano e mitico 6105.

Il dial è perfettamente leggibile e estremamente classico. La cosa che più mi colpisce di questo diver è la sua capacità di essere un classico ma di non imitare nessuno se non sè stesso: quando lo si guarda non si può fare a meno di percepire la “giapponesità” di questo orologio, il fatto che sia innegabilmente un Seiko. E’ una cosa rara di questi tempi.
Il mio è, come detto, in versione J, che secondo alcuni sarebbe prodotta in Giappone, mentre la versione K sarebbe prodotta altrove, versione alimentata dalla dicitura “Made in Japan” presente sul modello J e non sul K.

Il SEIKO SKX007J di questo unboxing andrà a far parte della mia collezione di orologi, di cui ho fatto un video seprimentale nei mesi scorsi. Un video non proprio riuscito con cui volevo sopratutto testare le capacità di girare video in 4K del mio LG G5.

Il SEIKO SKX007J è sicuramente uno dei più di moda entry level per i cosidetti Watch Entusiast, con migliaia di video su youtube e migliaia di recensioni sui vari blog e forum specializzati.

Il movimento è il semplice 7s26, con indicazione della data e del giorno della settimana, sprovvisto di hacking e carica manuale.In sostanza un orologio da portare ogni giorno e in ogni situazione, che non teme i maltrattamenti ma non si sottrare neppure alle occasioni più formali, dove il suo design pulito, ordinato e lineare fa si che la sua natura non sia immotivamente gridata.
Dal punto di vista della qualità c’è da rimanere stupiti: la forma della cassa è qualcosa di spettacolare, con un susseguirsi di superfici lucide e opache, curve e piane. Ogni tanto vien voglia di toglierlo dal polso e toccarlo un po’, tanto è bello.Purtroppo è davvero difficile rendere in foto la particolarità delle sue forme

La ghiera da 120 scatti è qualcosa di spettacolare: fluidissima nei movimenti che sono netti e privi di gioco, ma abbastanza dura da essere difficilmente azionata in modo accidentale e assolutamente immobile se si tenta un movimento orario. Ottimo il vetro in hardlex, che essendo minerale contiene i costi ma ha delle prestazioni eccellenti, il mio orologio è ancora senza graffi.

Prossimamente una video review del SEIKO SKX007J e oltre a una recensione del SEIKO SKX007J posterò anche dei video confronti con gli altri modelli di orologi della mia collezione.